Assicurazione parte 2

Nel precedente post avevo anticipato la mia volontà di parlare di assicurazioni in modo semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori.

In questo testo voglio dare alcune indicazioni sul funzionamento di una polizza infortuni, sul perchè farla e su come non farla.

1-

Vediamo prima di tutto a chi puo’ interessate una polizza infortuni, secondo il pensare comune questo prodotto è importante o essenziale soltanto per alcune categorie professionali ed in particolare per chi svolge la libera professione cioè per chi non è dipendente.

Sfatiamo subito questo mito, un dipendente al di la’ della professione che svolge è soggetto come tutti ai rischi sia in ambito lavorativo, sia nella vita di tutti i giorni, una caduta accidentale, una frattura, un incidente stradale possono capitare ad ognuno di noi e in ogni momento.

Il dipendente crede solitamente che almeno in ambito lavorativo o in itinere e cioe’ quando si sta’ recando sul posto di lavoro o quando torna a casa dallo stesso è coperto dall’Inail, in realtà questo è vero ma è altrettanto vero che l’Inail rimborsa somme molto limitate e soltanto in caso di Infortuni di media o grande gravità.

Facciamo due esempi, nel primo immaginiamo un dipendente che fuori dell’orario di lavoro subisce un infortunio grave per un incidente stradale, lo stesso non avrà alcun indennizzo dall’Inail, perche’ non stava lavorando potrà pero’ percepire una rendita pensionistica di invalidità, in base alla gravità dell’Invalidità stessa, che va da 12.00,00 € circa l’anno a 16.000,00 € circa l’anno per i casi gravissimi.

Se incapace di lavorare a seguito dell’incidente manterrà secondo voi a lungo il suo posto di lavoro?

Nel secondo esempio immaginiamo invece che lo stesso dipendente abbia l’incidente stradale durante il lavoro o in itinere, oltre alla rendita sopracitata avrà dall’Inail anche un indennizzo pari ad un massimo di 60.000,00 circa.

Se incapace di lavorare a seguito dell’incidente manterrà secondo voi a lungo il suo posto di lavoro?

Passiamo ora ad un lavoratore autonomo non soggetto a versamenti Inail, in questo caso non vi sarà alcun rimborso per una eventuale Invalidità ma soltanto la rendita sopra citata.

FATTE QUESTE CONSIDERAZIONI SPERO DI AVER CHIARITO IL PRIMO PUNTO E CIOE’ L’ESIGENZA PER TUTTI DI AVERE UNA POLIZZA INFORTUNI.

2-

Passiamo ora al secondo punto e cioè come valutare le coperture da inserire su una polizza Infortuni e sulle franchigie da applicare sulle garanzie stesse.

Esistono numerose polizze Infortuni sul mercato e non mi permetto di dare valutazioni sui singoli prodotti, in generale le coperture piu’ consuete sono le seguenti:

Invalidità permanente;

Morte da infortunio;

Rimborso delle spese mediche da infortunio;

Diarie giornalire.

Analizziamole nel dettaglio, l’Invalidità permanente è una garanzia che consente la liquidazione di una certa somma in base alla gravità dell’infortunio occorso.

Facciamo un esempio non tenendo conto di eventuali franchigie, se mi assicuro per 100.000,00 € ed ho un infortunio che viene valutato il 20% mi verranno liquidati 20.000,00.

La morte da Infortunio invece copre il rischio piu’ grave e cioè la premorienza per il massimale che ho stabilito in polizza ad esempio 100.000,00 € come nel caso precedente.

Il rimborso delle spese mediche da infortunio è una garanzia che consente di recuperare le spese che eventualmente abbiamo sostenuto a fronte di un infortunio.

Le diarie sono delle somme che vengono versate dalla compagnia per ogni giorno di ricovero, convalescenza post ricovero, gessatura o inabilità al lavoro detratte le eventuali franchigie.

Dopo questa carrellata di garanzie , facciamo delle brevi considerazioni, molto spesso le polizze infortuni vengono valutate per l’assenza di franchigie, le franchigie sono quella parte di danno che la Compagnia assicurativa lascia a carico dell’assicurato.

Queste franchigie che sono effettivamente un qualcosa di negativo servono pero’ a ridurre anche considerevolemnte i premi che l’assicurato paga annualmente.

Facciamo un esempio un impiegato si assicura per 100.000,00 € di invalidità permanente con franchigia 0%, il costo della sua polizza è circa 150,00 € annuali, lo stesso impiegato si assicura per gli stessi 100.000,00 € con franchigia 3% il costo della polizza e’ di circa 100,00 € annuali e quindi 3 punti di franchia costano quasi il 50% in piu’ del premio.

3 punti di Invalidità sono un lievissimo infortunio e l’impiegato di cui abbiamo parlato prima non avrà difficoltà particolari a mantenere il suo lavoro e quindi il suo reddito con una cosi’ lieve invalidità ed altresì avrà risparmiato il 50% del premio assicurativo.

Con questo esempio non voglio dirvi che la franchigia è un bene ma voglio ricordarvi che le polizze assicurative dovrebbero essere fatte per i rischi importanti cioe’ quelle situazioni che mettono in grave difficoltà noi e le nostre famiglie.

Probabilmente sarebbe piu’ utile con quei 50,00 € risparmiati coprire la nostra famiglia e noi stessi da altre possibili casistiche di altro genere.

COME DETTO NEL PRIMO TESTO L’ASSICURAZIONE SERVE A SPOSTARE IL RISCHIO DI UN EVENTO DANNOSO DA NOI STESSI A TERZI E NEL CASO SPECIFICO ALLA COMPAGNIA ASSICURATIVA.

Dovremmo pero’ valutare di coprirci da questi eventi dannosi su tutto cio’ che è possibile spostando il rischio di eventi gravi e non di eventi che non comportino particolare danno economico o di altro genere.

La funzione dell’assicuratore non deve essere di mera vendita dei prodotti delle compagnie ma principalmente di educatore in ambito assicurativo e finanziario.

Questo è il vero valore sociale della nostra professione.

Stefano Filogonio



13 commenti

  • Have you ever thought about adding a little bit more than just your articles? I mean, what you say is fundamental and all. Nevertheless imagine if you added some great images or video clips to give your posts more, “pop”! Your content is excellent but with pics and videos, this website could undeniably be one of the most beneficial in its field. Superb blog!

  • Hi there! This post couldn’t be written any better! Reading through this post reminds me of my previous room mate! He always kept talking about this. I will forward this article to him. Pretty sure he will have a good read. Thank you for sharing!

  • At this time I am going away to do my breakfast, later than having my breakfast coming again to read other news. Twyla Raynard Fleischer

  • Hi there, yes this paragraph is in fact fastidious and I have learned lot of things from it on the topic of blogging. Kim Salvatore Fernand

  • Thanks for writing this awesome content. I will return to view more. Vanessa Drugi Magulac

  • Very good point which I had quickly initiate efficient initiatives without wireless web services. Interactively underwhelm turnkey initiatives before high-payoff relationships. Holisticly restore superior interfaces before flexible technology. Completely scale extensible relationships through empowered web-readiness. Fan Ron Ruby

  • Do you have a spam problem on this website; I also
    am a blogger, and I was wondering your situation; we have
    developed some nice practices and we are looking to trade techniques with others, be sure to shoot me
    an email if interested.

  • This video is presenting does vital flow work but also try to cover the following subject:
    https://www.facebook.com/pages/category/Health—Wellness-Website/Vital-flow-reviews-102135748499657/

    -vital flow for prostate

    -vitalflow prostate really works

    -vitalflow prostate support reviews

    One thing I noticed when I was researching info on does vital flow work was
    the absence of appropriate details.

    Does vital flow work nevertheless is an subject that I know something about.
    This video therefore should be relevant and of interest to you.

    ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

    Follow our video clips about does vital flow work as well
    as other comparable topics on

    Whats up very cool website!! Man .. Excellent .. Amazing
    .. I will bookmark your blog and take the feeds also?
    I’m satisfied to seek out so many helpful information right here within the publish,
    we want develop more techniques on this regard, thank
    you for sharing. . . . . .

  • Everything is very open with a really clear description of the
    challenges. It was really informative. Your website is extremely helpful.

    Thank you for sharing!

    Feel free to visit my webpage – CBD oil for dogs

  • Great blog! Is your theme custom made or did you download it from somewhere?
    A design like yours with a few simple tweeks would really make my blog stand out.
    Please let me know where you got your design.
    Thank you

  • Hi there would you mind sharing which blog platform you’re working with?
    I’m looking to start my own blog soon but I’m having a tough time making a decision between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.
    The reason I ask is because your design and style seems different then most blogs
    and I’m looking for something completely unique.
    P.S Apologies for being off-topic but I had to ask!

  • I know this if off topic but I’m looking into starting my own weblog and
    was curious what all is needed to get setup? I’m assuming having a blog like yours would cost a pretty penny?
    I’m not very internet smart so I’m not 100% sure. Any tips or advice would be
    greatly appreciated. Appreciate it

  • Excellent write-up. I certainly love this site. Stick with
    it!

Lascia un commento